Giancarlo Bregani, Gianni Malatesta, Paolo Bon, Toni Ortelli, Bepi De Marzi hanno parlato di Noi

 
   
 
Alcuni importanti personaggi parlano del Coro Monte Pasubio
 
Seguici su Facebook Ossario del Pasubio - Sacrario Militare

DICONO DI NOI

« Precedente  1Successiva »  

Con quasi 1000 esibizioni e 40 anni a girovagare, moltissime sono state le frasi dette o scritte sul CORO MONTE PASUBIO.

Ne riportiamo solo alcune, forse quelle che ci stanno più a cuore.

 

 

GIANCARLO BREGANI

"Nelle interpretazioni del CORO MONTE PASUBIO c'è una maggiore pulizia vocale nelle varie sezioni corali, pur sempre strutturate tradizionalmente; c'è un maggior respiro armonico che sfrutta appunto questa pulizia e la maggior estensione tra la massima nota dei tenori primi e la più profonda dei bassi. c'è soprattutto un maggior senso interpretativo che, pur non modificando il carattere popolare della canzone, tende a darne una resa interiore, espressiva, sintomatica del vero contenuto, del substrato che ha generato l'ispirazione".

 

 

GIANNI MALATESTA

"Nel CORO MONTE PASUBIO troviamo con l'entusiasmo del bel cantare, un'armonia forte, piena di appaganti sonorità . In questo stupendo coro c'è l'arte di chi sa inebriarti di alta montagna e di boschi ombrosi dove il canto è preghiera ed amicizia, dove il canto è contemplazione e pace".

 

 

PAOLO BON

"Gruppo molto omogeneo e compatto, dotato di ottimi strumenti vocali e diretto con energia. Coro eclettico per quanto riguarda gli orientamenti di repertorio, ben caratterizzato per quanto riguarda la tecnica e le espressività vocali".